18 Marzo 2024

Che cos’è il data breach nel GDPR: guida pratica per il suo utilizzo

data breach nel gdpr

Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) è un pilastro della legislazione europea in materia di privacy e protezione dei dati personali. Una delle sue componenti più critiche è la gestione dei “data breach” o violazioni dei dati. Questo articolo intende offrire una guida pratica e accessibile su cosa sia un data breach nel contesto del GDPR, come prevenirlo, gestirlo e quali sono i principi fondamentali da rispettare nel trattamento dei dati personali.

Cos’è il data breach nel GDPR

Un data breach nel contesto del GDPR si verifica quando c’è una violazione della sicurezza che porta alla distruzione, perdita, modifica, divulgazione non autorizzata o accesso, accidentale o illegale, ai dati personali trasmessi, conservati o altrimenti trattati. Questo può includere tutto, dalla perdita di una chiavetta USB con dati personali, a un attacco hacker che accede a un database di informazioni sensibili.

Le linee guida

Per affrontare adeguatamente un data breach, il GDPR stabilisce delle linee guida specifiche, che includono:

  • La notifica dell’incidente alle autorità di controllo competenti entro 72 ore dalla scoperta della violazione, a meno che il data breach non sia probabile che comporti un rischio per i diritti e le libertà delle persone fisiche.
  • Informare gli interessati senza indebito ritardo se il data breach può comportare un alto rischio per i loro diritti e libertà.

Cosa si può fare per evitare un data breach?

Prevenire un data breach richiede una strategia proattiva, che include:

  • Valutazione del rischio: identificare dove i dati personali sono conservati e come vengono trattati per valutare i rischi.
  • Sicurezza dei dati: implementare misure tecniche e organizzative adeguate per proteggere i dati personali.
  • Formazione del personale: educare i dipendenti sui rischi di sicurezza dei dati e sulle migliori pratiche per evitarli.







violazione della sicurezza gdpr

Quale procedura deve essere adottata in caso di data breach?

In caso di violazione dei dati, le organizzazioni devono:

  • Valutare l’incidente: determinare la natura, la portata e il potenziale impatto del data breach.
  • Notificare l’autorità di controllo: se necessario, informare l’autorità competente entro 72 ore.
  • Comunicare agli interessati: se il data breach presenta un alto rischio per i loro diritti e libertà.

In quale caso il titolare non è tenuto a comunicare il data breach dei dati personali ai singoli interessati?

Il titolare non deve comunicare il data breach ai singoli interessati se:

  • È stato adottato ogni provvedimento tecnico e organizzativo adeguato per proteggere i dati personali, specialmente se i dati sono stati resi inintelligibili a chiunque non sia autorizzato ad accedervi, ad esempio, mediante la cifratura.
  • Sono state adottate misure successive che garantiscono che l’alto rischio per i diritti e le libertà degli interessati non è più probabile che si materializzi.
  • La comunicazione richiederebbe sforzi sproporzionati.

Quali sono i principi da rispettare quando si effettua il trattamento dei dati?

Il GDPR stabilisce principi fondamentali per il trattamento dei dati personali, tra cui:

  • Liceità, correttezza e trasparenza: i dati devono essere trattati legalmente, correttamente e in modo trasparente rispetto all’interessato.
  • Limitazione della finalità: i dati devono essere raccolti per scopi specifici, espliciti e legittimi e non ulteriormente trattati in modo incompatibile con tali scopi.
  • Minimizzazione dei dati: i dati devono essere adeguati, pertinenti e limitati a ciò che è necessario rispetto agli scopi per cui sono trattati.

Cosa prevede l’articolo 33 del GDPR?

L’articolo 33 del GDPR riguarda la notifica di una violazione dei dati personali all’autorità di controllo, delineando i tempi, i contenuti e le condizioni di tale notifica.

Cosa prevede l’articolo 32 del GDPR?

L’articolo 32 del GDPR si concentra sulla sicurezza del trattamento, richiedendo che il titolare del trattamento e il responsabile del trattamento implementino misure tecniche e organizzative adeguate per garantire un livello di sicurezza appropriato al rischio.

Conclusioni

La gestione dei data breach è un aspetto cruciale della conformità al GDPR. Comprendere cosa sia un data breach, come prevenirlo e come reagire quando si verifica è fondamentale per proteggere i dati personali e rispettare i diritti dei cittadini. Implementare pratiche di sicurezza solide e avere piani di risposta agli incidenti pronti può fare una grande differenza nel limitare il danno e mantenere la fiducia degli interessati.

Fonti normative

  • Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (Regolamento generale sulla protezione dei dati) [GDPR].
  • Articolo 33 GDPR – Notifica di una violazione dei dati personali all’autorità di controllo: fornisce le linee guida su quando e come un titolare del trattamento deve notificare le violazioni dei dati personali all’autorità di controllo competente.
  • Articolo 32 GDPR – Sicurezza del trattamento: stabilisce gli obblighi dei responsabili e dei titolari del trattamento nell’assicurare la sicurezza dei dati personali, includendo la necessità di implementare misure tecniche e organizzative adeguate.

Potrebbe interessarti anche: